calendario con data e orologio



Net-Parade

Migliori Siti

LETTORI FISSI

lunedì 27 aprile 2009

INIZIO DELLA SETTIMANA CON UNA POESIA

SUL TRENO DELLA VITA Corre il treno del mio lungo viaggio, adesso ha come fretta di arrivare, di scaricarmi all'ultima stazione. Vorrei che rallentasse un pò il suo passo per soffermar lo sguardo tutt'intorno, per affacciarmi e respirar la vita e captare sorrisi e ricambiarli, per riempir le mani di qualcosa. Quando salivo ero accompagnato da amorevole gente ch'è poi scesa, allora il treno avanzava lento e scalpitava il cuor per arrivare; nei miei bagagli sogni ad occhi aperti, dopo le ambizioni, poi gli impegni; ora solo ricordi porto appresso, di momenti felici, fortunati, di volti amici e tenerezze avute, ma anche delusioni ed amarezze. Ma domina su tutto l'incertezza di cosa troverò alla stazione, e la paura di abbracciare il nulla mi fa talvolta perder la ragione. Ignazio Amico

sabato 25 aprile 2009

25 APRILE 1945 IO CERO

Buon giorno amici e amiche, Oggi è un giorno veramente speciale, io che il 25 aprile 1945 avevo 15 anni lo vissuto intensamente, chi non cera non potrà mai capire cosa vuol dire la fine di un incubo, ( leggete la mia vita) li forse capirete cosa intendo dire. Un forte abbraccio a tutti/e. Tomaso

venerdì 24 aprile 2009

L'UCELLETTO IN CHIESA

Carissimi spero che vi faccia e che vi farete una bella risata. Con la voce bella voce di Andrea Bocelli. Un abbraccio forte, Tomaso L'uccello in chiesa L'uccello in chiesa Era d'Agosto e il povero uccelletto Ferito dallo sparo di un moschetto Andò per riparare l'ala offesa, a finire all'interno di una chiesa. Dalla tendina del confessionale Il parroco intravvide l'animale Mentre i fedeli stavano a sedere Recitando sommessi le preghiere. Una donna che vide l'uccelletto Lo prese e se lo mise dentro il petto. Ad un tratto si sentì un pigolio Pio pio, pio pio, pio pio. Qualcuno rise a sto cantar d'uccelli E il parroco, seccato urlò: "Fratelli! Chi ha l'uccello mi faccia il favore Di lasciare la casa del Signore!" I maschi un po' sorpresi a tal parole Lenti e perplessi alzarono le suole, ma il parroco lasciò il confessionale e: "Fermi - disse - mi sono espresso male! Tornate indietro e statemi a sentire, solo chi ha preso l'uccello deve uscire!" a testa bassa e la corona in mano, le donne tutte usciron pian piano. Ma mentre andavan fuori gridò il prete: "Ma dove andate, stolte che voi siete! Restate qui, che ognuno ascolti e sieda, io mi rivolgo a chi l'ha preso in chiesa!" Ubbidienti in quello stesso istante le monache si alzarono tutte quante e con il volto invaso dal rossore lasciarono la casa del Signore. "Per tutti i santi - gridò il prete - sorelle rientrate e state quiete. Convien finire, fratelli peccatori, l'equivoco e la serie degli errori: esca solo chi è così villano da stare in chiesa con l'uccello in mano. Ben celata in un angolo appartato Una ragazza col suo fidanzato, in una cappelletta laterale, ci mancò poco si sentisse male e con il volto di un pallore smorto disse: "Che ti dicevo? Se n'è accorto!"

giovedì 23 aprile 2009

APRILE IL MESE CHE SVEGLIA LA TATURA

Aprile è un mese gentile, odoroso dì fiori, tiepido di sole, Le siepi sono tutte in é veste bianca; fra l'erba odorano le viole, il cielo è dolcemente azzurro. La campagna è ormai tutta verde. Le rose sono in boccio e sono pieni di fiori anche gli alberi da frutto: meli, peri, susini e ciliegi.

lunedì 20 aprile 2009

IL GRANDE FALÒ DI ZURIGO

Come vedete questo falò viene acceso sempre una settimana dopo Pasqua il lunedì alle ore 6 appena che l'orologio a finito l'ultimo rintocco. Questi video sono di aprile 2008, come vedete stava piovendo oggi invece un splendido sole... Tomaso

Zurigo in festa per cercare di vedere che anno verrà

Amici vi voglio far vedere questa grande tradizioni di Zurigo, una settimana dopo di Pasqua una vecchia tradizione dice che alle sei della sera si accenderà un grande falò sopra che sarà montato un fantoccio la tradizione dice che secondo il tempo che ci impiegherà a bruciare la testa vorrà dire se sarà una buona annata per i contadini. Durante tutta la giornata sfilerà per la città bande musicali tutte in costume, oggi con il bellissimo tempo è stato veramente molto bello. Tomaso

domenica 19 aprile 2009

Un silenzio surreale

Cari amici e amiche oggi mi va molto bene questo silenzio. Un abbraccio forte a tutti/e. Tomaso

venerdì 17 aprile 2009

ECCO PER VOI TUTTI/E QUESTA POESIA

Buon giorno amici e amiche auguro a tutti voi una fine settimana serena, e con questa poesia vi giungano a voi il mio sentito saluto con un forte abbraccio. Tomaso Un sorriso Un sorriso non costa niente e produce molto arricchisce chi lo riceve, senza impoverire chi lo da. Dura un solo istante, ma talvolta il suo ricordo è eterno. Nessuno è così ricco da poter farne a meno, nessuno è abbastanza povero da non meritarlo. Crea la felicità in casa, è il segno tangibile dell'amicizia, un sorriso da riposo a chi è stanco, rende coraggio ai più scoraggiati, non può essere comprato, ne prestato, ne rubato, perché è qualcosa di valore solo nel momento in cui viene dato. E se qualche volta incontrate qualcuno che non sa più sorridere, siate generoso,dategli il vostro, perché nessuno ha mai bisogno di un sorriso quanto colui che non può regalarne ad altri... Gino Mazzella

martedì 14 aprile 2009

Passata la santa Pasqua riprendiamo le nostre gioie e i nostri doveri verso gli altri

Carissimi amici e amiche , eccomi qui per augurarvi che dopo la Santa Pasqua tutto riprenda a vivere come prima non dimenticandosi mai delle persone che vivono sotto le tende, i nostri fratelli abruzzesi sperano sempre che la vita riprenda di questo noi speriamo, che al più presto possibile la macchina dello stato possa dare inizio alla costruzione di nuovi alloggi e che loro riacquistano la fiducia del prossimo. Un forte abbraccio a tutti con la speranza che questo avvenga. Tomaso

sabato 11 aprile 2009

La Pasqua che annuncia che è risorto Gesù

DOMANI QUESTE CAMPANE ANNUNCERANNO CHE CRISTO È RISORTO TUTTI DOVRANNO SENTIRE QUESTI RINTOCCHI. CHE QUESTO ANNUNCIO RISVEGLI IN TUTTI NOI LA PACE LA SICUREZZA E LA VITA PER OGNI ESSERE UMANO!

giovedì 9 aprile 2009

La Santa Pasqua

AUGURI A TUTTI/E DI UNA SANTA PASQUA CON LA QUALE TUTTI DOBBIAMO SENTIRCI UNITI NEI MOMENTI PIÙ BISOGNOSI. Un forte abbraccio infinito, Tomaso

martedì 7 aprile 2009

La natura imprevedibile

Carissimi amici e carissime amiche ho passato ore e ore davanti alla TV sono rimasto frastornato da questa immane tragedia, prego solo che ai poveri terremotati si trivi al più presto possibile una sistemazione. Carissimi/e pensando alla natura che può causare delle catastrofi dolorose. Guardate un Po la natura cosa a creato in milioni di anni. testimoniano che la natura è molto strana. Questo che vedete è il ARCHES NATIONAL PARK NELLO STATO DI UTHA USA. questi scatti fatti da mio figlio Bruno in un suo viaggio negli Stati Uniti. Un forte abbraccio a tutti/e. Tomaso Vi consiglio di ingrandire le foto per vedere bene tutti i particolari

lunedì 6 aprile 2009

Stringiamoci attorno a tutti i nostri fratelli d'Abruzzo

Carissimi oggi guardando la TV ho visto purtroppo ciò che è avvenuto nella nostra amata terra d'Abruzzo. Preghiamo per colore che hanno perso la vita su questa immane tragedia, e cerchiamo di aiutare nel modo più adeguati ai sopravvissuti. Mi stringe il cuore non riesco ad esprimere quello che sento mi sanguina il cuore. Tomaso

giovedì 2 aprile 2009

Per Lello il dilettante subacqueo

Carissimo Lello vedendo che te sei un subacqueo dilettante, ti voglio dire che mio figlio ora 44'tenne negli anni 1988-1992 è stato istruttore il brevetto lo aveva ottenuto a Marsiglia. posso assicurarti che gli è stato molto duro, iniziò nei 85 lui assieme della suo ragazza "ora sua moglie" ad allenarsi nel lago di qui Zurigo sotto una scuole di Zurigo, alla fine ottenuto il brevetto lo pratico in diverse parti, nei centri alberghieri, esempio alle isole dove i turisti andavano per ammirare i fondali marini la sua ragazza di allora era la sua assistente. Ora pubblico qualche foto fatta alle sponde del lago di Zurigo mentre si preparavano per l'immersione. Era il mese di dicembre molto freddo prima di immergersi mettevano dell'acqua calda nelle tute speciali che avevano. Spero che anche agli altri amici e amiche le piacciano queste foto. Se noterò un certo interesse pubblicherò ogni tanto una foto dei fondali marini e i suoi pesci. Dopo sposati nel novembre 1995 abbandonò quella professione. Un abbraccio a te Lello e tutti i miei frequentatori. Tomaso