calendario con data e orologio



Net-Parade

Migliori Siti

LETTORI FISSI

venerdì 20 aprile 2018

ZURIGO BRUCIA L'INVERNO

oggi 16 aprile 2018 si ripete la vecchia tradizione


carissimi amici e amiche questo post di due anni fa ho voluto ripeterlo 

per farlo conoscere a chi  non aveva mai vista questa tradizione

Carissimi amici e amiche,
guardate questa bella tradizione di Zurigo.
Tutti gli anni il secondo o terzo lunedì di aprile,
alle 18,00 viene acceso questo grande falò
sopra la cima ce un fantoccio e viene sempre
cronometrato il tempo per vedere quando
il fantoccio perderà la testa, così è un pronostico
di come sarà l'anno buono oppure no.
Questo video sottostante è di ieri 13 aprile. 

questo sottostante dell'aprile 2013

questo sottostante dell'aprile 2012
questi tre video dimostrano la grande 
partecipazione dei zurighesi.
Sperando che vi siano piaciuti.
Vi abbraccio tutti/e il vostro amico.
Tomaso

giovedì 12 aprile 2018

CONTINUO CON UN PO DI MUSICA DELLA PRIMAVERA

carissimi, siamo ancora in tempo di primavera per questo voglio
rallegrarvi con queste belle canzoni che parlano di primavera.


spero che abbiate gradito queste tre canzoni di primavera.

un abbraccio affettuoso a tutti/e dal vostro sempre amico
Tomaso

martedì 10 aprile 2018

PIANO PIANO LA PRIMAVERA SI FA VEDERE

Carissimi amici e amiche da un paio di giorni ce il sole.
La foto la ho fatta questa mattina mentre si andava fare la spesa,
noterete che i fiori sono subito usciti per prendere pure loro il sole.
la foto sottostante viene dal 2014 già a metà marzo, scherzi del tempo
queste due foto sotto pure vengono dalla fine di marzo 2014

Sperando che vi sia piaciuto questo post della primavera,
vi saluto con un forte abbraccio cercando di sorridere, dal vostro sempre amico
Tomaso

giovedì 29 marzo 2018

BUONA PASQUA, VE LO AUGURO CON TUTTO ILCUORE

amici e amiche vi voglio augurare una Pasqua felice


spero che il mio augurio vi giunga e vi trovi in tutta salute.
un abbraccio  forte e profondamente sentito dal vostro amico
Tomaso

sabato 24 marzo 2018

BUONA DOMENICA DELLA PALME A TUTTI VOI

Carissimi amici e amiche.
Eccomi qui per augurare a tutti una buona buona domenica della palme.

un grande abbraccio dal vostro affezionato amico, 
Tomaso

giovedì 22 marzo 2018

UN VECCHIO RICORDO DI UN NOSTRO MICIO DEL PASSATO

Domenica scorsa, siamo stati a pranzo da mia figlia Manuela,

Ho voluto fare queste due foto a uno dei suoi gatti bello, tutto nero 


HO COLTO L'OCCASIONE PER RIPETERE UN POST CHE MI STA A CUORE

NEL TEMA DI PARLARE DEI

MALTRATTAMENTI DIGLI ANIMALI

ECCO PERCHÉ RIPETO QUESTO POST

FATTO TANTI ANNI FA.

SEMBRA UNA FAVOLA DI UN MICIO

VISSUTO DA UN MIRACOLO

La storia inizia molti anni fa, non ricordo con esattezza, ricordo solo che i miei figli erano ancora piccoli e alla sera quando tornavo dal lavoro c'erano sempre novità. Un giorno mia figlia ritornata da scuola aveva in tasca un piccolo gattino di circa una settimana, ci raccontò che la gatta che li aveva fatti era morta e sono rimasti 4 gattini, subito hanno pensato a qualcuno per vedere se si poteva farli sopravvivere, mi ricordo che era cosi minuscolo che solo toccarlo avevi paura di farli del male.
Guardate questa foto scattata, stava in una tazzina da caffè.

Subito eravamo pessimisti, come potevamo farlo sopravvivere un cosi piccolo gattino, gli demmo il nome Micio, un nome voluto della figlia. Con una piccola bottiglia giocattolo di plastica che aveva in piccolo beccuccio la riempivamo di latte formando un piccolo biberon, fu una bella esperienza, un mese dopo incominciò a mangiare da solo. Ricordo che dormiva nel nostro letto, lo abbiamo coccolato per tanti anni, quando andavamo in Italia in ferie nella nostra casa lo portavamo sempre con noi. Si può sicuramente affermare, che a certi animali ci manca solo la parola per superare anche noi. Un anno che abbiamo portato con noi il nostro amato micio in Italia nel periodo che stavamo
anche fino 5 mesi successe una cosa molto sgradevole.
il micio era sempre molto fiducioso di tutti usciva e andava nelle case vicine a farsi un giretto, molte volte ritornava con un topolino in bocca e veniva farcelo vedere, era veramente uno della nostra famiglia. Un giorno lo abbiamo visto saltellare stranamente verso casa e si rifugiò in un angolo nascosto, ci è voluto la pazienza di mia moglie per poterlo prendere, ahimè quello che abbiamo visto è stato terribile, aveva al lato destro la zampa anteriore compreso l'ascella quasi staccata è stata sicuramente una forte bastonata che lo aveva così ridotto. Senza tanto esitare lo abbiamo portato ad un vicino Veterinario per vedere casa si poteva fare, purtroppo dopo un lungo esame ci disse che poteva sopravvivere solo se si imputava la parte destra sarebbe rimasto con tre zampe se tutto andava bene.
Ci abbiamo pensato a lungo ma alla fine abbiamo pensato che sarebbe stato meglio farlo dormire per sempre. Fu una dura decisione ma abbiamo pensato che in Svizzera non aveva la possibilità di uscire come in Italia li dovevamo lasciarlo andare nelle scale del condominio e lui andava all'entrata e aspettava fino che uno usciva per uscire a farsi un giretto per trovare qualche piccolo topo, per il ritorno si metteva davanti l'entrata del condominio e aspettava fino che arrivava qualcuno che le aprisse la porta, era conosciuto da tutti. Per questo abbiamo pensato che non avrebbe fatto una vita normale. Mia moglie per parecchio tempo no riusciva dormire era tanto affezionata a quel micio, alla mattina veniva a svegliarla con molto dolcezza le accarezzava la guancia, era il segno che era ora di mangiare per lui.


Vi lascio un saluto con un forte abbraccio, e cerco di sorridere:-)
dal vostro per sempre affezionato amico,

Tomaso